Numero Verde 800 910 625

Cosa facciamo

News & Docs

Chi siamo

Artrite reumatoide: l’alcol allevia i sintomi

Il consumo moderato di alcol sembra ridurre sia i sintomi sia l’insorgenza dell’artrite reumatoide (AR). Lo affermano Gerry Wilson e James Maxwell dell’Università di Sheffield (Regno Unito) in uno studio pubblicato sulla rivista Rheumatology, il primo a mostrare gli effetti dell’alcool sulle malattie reumatiche nell’essere umano.
La ricerca ha coinvolto un gruppo di 873 persone con diagnosi di artrite reumatoide e un gruppo di controllo composto da 1004 individui sani. Tutti i partecipanti hanno dovuto compilare un questionario per stabilire il consumo di alcool nel mese precedente all’inclusione nello studio, per valutare i sintomi e l’eventuale insorgenza della malattia, e tutti sono stati sottoposti ad analisi del sangue, radiografie e visite di infermieri specialisti.

I ricercatori hanno così osservato che, all’interno del gruppo dei pazienti con AR, i sintomi erano meno gravi tra chi aveva bevuto alcool più spesso rispetto a quelli che non avevano consumato bevande alcoliche o ne avevano bevute poco. In particolare, il consumo di alcool era correlato a un più basso livello d’infiammazione, articolazioni meno danneggiate e meno doloranti e più dimestichezza nei movimenti. Le analisi condotte hanno anche rivelato che il rischio d’insorgenza è quattro volte maggiore nei non bevitori rispetto a chi invece consuma alcool per più di dieci giorni al mese.

Non è però ancora noto il meccanismo con cui l’alcool esercita i suoi effetti positivi sulle malattie reumatiche. Un’ipotesi è che le sostanze alcoliche abbiano un’azione antidolorifica e anti-infiammatoria, e siano inoltre capaci di sopprimere la risposta auto-immunitaria nei malati reumatici, migliorando il quadro clinico complessivo.

Tuttavia, come precisano gli stessi studiosi britannici, lo studio ha dei limiti: è stata infatti analizzata la frequenza e non la quantità di assunzione di alcool e inoltre i partecipanti potrebbero non aver riportato correttamente il reale consumo di bevande alcoliche. “Per confermare i risultati ottenuti – ha spiegato Maxwell – sono necessari ulteriori studi; anche perché è possibile che differenti bevande alcoliche abbiano effetti diversi sull’artrite reumatoide”.

Riferimenti: doi:10.1093/rheumatology/keq202